"Tanto entusiasmo, un'armonia stupenda e tanta voglia di costruire e non di distruggere."
Parola di Massimo Posati e Francesco Cabiati: il primo probabile nuovo capo priore del terziere Santa Maria e il secondo un grande ritorno ai vertici del rione dell'Africa gialla, dopo anni di assenza.
Sono loro a 'fare notizia' all'indomani dell'assemblea del rione arancioviola della Corsa all'anello, che ha inaugurato venerdì sera la serie di incontri dei tre terzieri prima delle elezioni generali del 19 ottobre.
E chi pensava a un terziere spaccato in due correnti o immerso nella polemica dovrà ammettere di sbagliarsi.
Almeno per ora. Almeno stando alle intenzioni dei due personaggi che, con tutto il rispetto per gli altri, sono destinati a catalizzare l'attenzione alle elezioni del direttivo arancioviola.
Un centinaio di contradaioli hanno partecipato a un'assemblea pacata, senza i toni accesi e polemici all'insegna del 'volemose bene'.
Ben 31 candidati all'esame delle urne con il rischio che qualcuno rimanga fuori dai 20. Se tutto verrà rispettato Santa Maria sarà un grande terziere. Confermato l'ingresso di Massimo Posati, imprenditore narnese di successo e arancioviola fino al midollo.
Una new entry di qualità:
"Sì, mi candido alle elezioni per il rinnovo del comitato di Santa Maria e per ora sono soddisfatto dell'entusiasmo e del fermento che c'è intorno al mio terziere – spiega Posati – credo che ci siano le prerogative giuste per fare un ottimo lavoro e per costruire qualcosa di importante per i prossimi tre anni.
Di sicuro non ci sono correnti interne che viaggiano in senso contrario e neanche voglia di distruggere ma, ripeto, solo di costruire."
Se sarà lui il capo priore un riconoscimento importante sta per arrivare per Maurizio Venturini, che appoggerà Posati come vice.
Le liste, infatti, registrano l'abbandono ormai certo di Marco Matticari, prima commissario-traghettatore poi capo priore, al quale andrà sempre riconosciuta la qualità di aver ripreso per i capelli un terziere che rischiava lo sfracello.
Resta, invece, Marco Fucina con un ruolo nuovo ancora da definire e che segnerà la continuità tra il vecchio e il prossimo comitato.
La grande novità però, è Francesco Cabiati. Si diceva da tempo, si sapeva da mesi. "Non mi candido", aveva sussurrato poche settimane fa. Era stato avvicinato all'Ente Corsa, ipotesi comunque non tramontata. E invece eccolo il vero colpo di scena con il suo ritorno comunque in punta di piedi e con un punto interrogativo:
"Hanno chiesto a tutti cosa vogliono fare per i prossimi tre anni, io ho detto cosa non voglio fare: il capo priore e il priore"
, dice Cabiati.
Poi elogia Posati e parla la sua stessa lingua:
"e' un'africano puro, una persona che coinvolge alla quale vorrei dare tutta l'esperienza che credo di aver acquisito.
Ma c'è comunque un clima di collaborazione e l'entusiasmo giusto per raggiungere obiettivi ambiziosi."
Altre novità importanti: Claudio Capitoli, responsabile del gruppo musici dell'ente giostra, apporterà tutta la sua competenza al terziere e a un gruppo musici che sarà guidato da Raffaele Proietti e Francesco Bussetti, altre due novità.
C'è anche Sandro Pei tra i nuovi, mentre lascia il settore manifestazione dopo anni di trionfi Patrizia Nannini.
In questi anni ha cresciuto competenti collaboratrici che erediteranno il suo ruolo. Per lei potrebbe esserci un ruolo importante all'Ente Corsa all'anello ed è comunque un'ottima notizia prima per la festa e poi per Santa Maria-
Cesare Antonini
dal Corriere dell'Umbria Domenica 5 Ottobre 2008

0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Narni e l'Umbria

Trova per argomento

Trova per mese di pubblicazione

Provincia di Terni News

Narni: Ultimi commenti