Che fine ha fatto l’Agrivillage?

Negli ultimi giorni, sulla scia delle polemiche relative alla mancata realizzazione della strada di San Liberato, è tornata alla ribalta della cronaca anche la questione relativa alla costruzione dell'Agrivillage che sarebbe dovuto sorgere proprio nella zona attigua alla strada. I due lavori da anni vengono accomunati, ma sembrano essere diventati entrambi chimere. La cittadinanza narnese si chiede che fine abbia fatto il progetto dell'Agrivillage, "l'outlet" di prodotti tipici che avrebbe dovuto portare al territorio circa cinquecento posti di lavoro e che sembra essere diventato sempre di più un miraggio. Nessuno ne parla più dal marzo scorso quando sembrava che il padrone del terreno di San Liberato dove sarebbe dovuta sorgere la struttura e gli ideatori del progetto fossero vicini alla firma di un "complicato" accordo di acquisto, ma poi non si è saputo più niente e la realizzazione dell'outlet sembra sempre più lontana. L'inizio dei lavori per la realizzazione dell'Agrivillage è in ritardo di due anni e tutti pensano che ormai l'idea sia stata abbandonata insieme alla possibilità di donare al territorio preziosi posti di lavoro. É arrivato il momento che chi di dovere si decida a dare chiarificazioni sulla questione
(c.r.)
Corriere dell'Umbria Venerdì 17 Settembre 2010

1 commenti

  1. Anonimo  

    13 ottobre 2010 15:40

    Stessa cosa sta succendendo ad Asti.
    Guardano i progetti sul sito ufficiale dell Global Real Estate Solutions non c'è ne ino che sia realizzato ...
    Seconda considerazione: come essere affidabile su un progetto da milioni di euro una società che ha come capitale sociale 10.000 euro?

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Narni e l'Umbria

Trova per argomento

Trova per mese di pubblicazione

Provincia di Terni News

Narni: Ultimi commenti