Puliamo il mondo ma a Narni puliamo porta Pietra. É questo lo slogan lanciato dall'associazione ViviNarni che, in collaborazione con il Comune di Narni e con l'assessore all'Ambiente Roberta Isidori ha proposto per le giornate italiane di "Puliamo il Mondo", appunto, l'iniziativa ecologica che coinvolge molti comuni d'Italia. In mezzo alle tante azioni che andrebbero fatte su Narni la porta antichissima di Narni sembrava quella messa peggio del resto del territorio comunale.
"L'Associazione ViviNarni, partecipando al progetto di Fiume promosso dalla Provincia di Terni, ha dato la sua adesione - spiega il presidente Giuseppe Fortunati - e dopo aver effettuato un primo sopralluogo con altri partecipanti a dette iniziative, come Simone de Turres e Paola Della Pegna, abbiamo avviato una serie di iniziative aventi come oggetto proprio questo importante passaggio del territorio narnese."
La scelta è caduta, infatti, sul percorso ormai completamente invaso dai rovi che parte da Porta Pietra per raggiungere Recentino.
"Lo stato in cui abbiamo trovato porta Pietra e l'inizio del vecchio tracciato è stato di grande impraticabilità essendo il vecchio sentiero completamente nascosto dalla vegetazione e gli stessi dintorni della porta erano invasi da grandi piante che rendevano quasi impossibile il passaggio - annotano i responsabili del progetto - armati di buona volontà ci siamo fatti largo tra la vegetazione riuscendo prima a crearci un piccolo varco tra arbusti e spini, poi facendo una operazione di bonifica tutto intorno alla porta della Pietra."
Ora la porta è tornata ad essere visibile e si è creato uno spazio aperto libero da vegetazione.
"Speriamo nel prossimo futuro di poter rendere di nuovo fruibile il vecchio percorso che nella memoria di molti di noi era un gradevole spazio per prendere il sole o per fare delle passeggiate sia in inverno che in estate per scendere al fiume nelle zone di Lecinetto e Recentino"
, auspicano dall'associazione narnese Vivinarni. Un recupero molto importante che conferma l'attenzione delle associazioni locali nei confronti del territorio. Attenzione che spesso supera quella di chi dovrebbe curarsi della gestione diretta della manutenzione delle opere architettoniche ma, in generale, degli spazi di ogni tipo del Comune di Narni. Porta Pietra è una porta medioevale, costruita su preesistenze ancora più antiche, che si affaccia sulla gola del fiume Nera, la sua caratteristica è quella di mimetizzarsi con la roccia. Presenta un magnifico arco a tutto sesto molto ampio che contrasta con i pilastri tozzi e robusti. Le pietre sono piccole e tagliate accuratamente. La vegetazione rischia di peggiorare le sue condizioni statiche. Per molti anni è stato un importante accesso per raggiungere facilmente il fiume Nera all'altezza di Recentino dove si trova la centrale idroelettrica lungo la strada Ortana. Da legare al percorso al quale si accede dalla porta antica è la leggenda del cavaliere salvato da una grotta ribatezzata poi la 'grotta del miracolo' dove, con il suo cavallo, trovò riparo da una frana che sommerse tutto intorno fuorchè lui
Cesare Antonini
Corriere dell'Umbria Martedì 28 Settembre 2010

0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Narni e l'Umbria

Trova per argomento

Trova per mese di pubblicazione

Provincia di Terni News

Narni: Ultimi commenti