"Il tuo tempo può essere prezioso per molte vite e rendere preziosa la tua. Volontariato, una scelta di vita che dà senso alla vita."
Con questo slogan ieri mattina il Comune di Narni ha presentato la pubblicazione di un bando finalizzato alla costituzione dell'albo dei volontari nel territorio cittadino. L'importante iniziativa, presentata dal sindaco Stefano Bigaroni, dall'assessore all'associazionismo Francesco De Rebotti e dalla dirigente comunale Lorella Sepi, è volta a coinvolgere prevalentemente anziani e pensionati ancora attivi e desiderosi di mettere a disposizione il loro valore aggiunto in termini di "risorsa tempo" per il bene della collettività.
"i pensionati - ha spiegato la Sepi - rappresentano una notevole risorsa per il nostro territorio e costituiscono una componente molto estesa ed in continua crescita nella nostra comunità (il 34 percento della popolazione narnese è rappresentata da ultrasessantenni ndr), assumendo un elemento di criticità nella socializzazione dell'anziano che, uscito dal mondo del lavoro, potrebbe trovarsi in condizioni di marginalizzazione che potrebbero avere nel tempo risvolti negativi in termini sanitari. Proprio in questo quadro si colloca l'azione dell'amministrazione comunale che attraverso questo bando vorrebbe cogliere l'occasione per integrare il potenziale disagio dettato dalla solitudine, mettendolo a servizio della collettività."
Ma il bando, non avendo limiti di età, sarà rivolto anche ai giovani ed alle associazioni che avranno a disposizione del tempo da dedicare alla creazione di una rete per il benessere collettivo. Alla scadenza del bando (30 settembre 2010, ma le iscrizioni verranno prorogate), verrà creato dal Comune un elenco di soggetti comprendenti associazioni di volontariato e singoli cittadini per realizzare attività a carattere sociale e di pubblica utilità finalizzate a contribuire alle politiche sociali, scolastiche, culturali ed al rispetto del decoro urbano e del patrimonio ambientale del territorio. In particolare le attività dei volontari che potranno scegliere l'ambito di interesse in cui operare saranno rivolte a cinque campi ben precisi.
Il primo riguarderà l'ausilio e vigilanza dei presidi scolastici con l'attivazione ad esempio del già collaudato "piedi bus", il secondo la cura e la custodia di spazi di interesse pubblico che rappresenteranno spazi della città che i volontari potranno "adottare", il terzo la collaborazione a progetti di natura ambientale (ad esempio la pulizia degli spazi di verde pubblico e piantumazione). Ci sarà poi spazio per la collaborazione all'organizzazione e gestione di eventi culturali e sportivi, di cui il territorio è ricco, a partire dalla partecipazione alla Corsa all'Anello, alle Vie del Cinema ed al Black Festival. Infine, l'ultimo ambito, riguarderà la collaborazione ad attività di accompagnamento previste dai servizi sociali e riguardanti soprattutto gli anziani. Tutti i volontari saranno dotati di assicurazione e della strumentazione necessaria relativa al campo in cui intenderanno operare
Chiara Rossi
Corriere dell'Umbria Mercoledì 8 Settembre 2010

0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Narni e l'Umbria

Trova per argomento

Trova per mese di pubblicazione

Provincia di Terni News

Narni: Ultimi commenti