A tre mesi e mezzo dall'inizio della Corsa all'anello, la popolare festa cittadina è stata investita da un serie di polemiche riguardanti le date dell'inizio, della fine e della durata.
La concomitanza della settimana santa di Pasqua con quello che avrebbe dovuto essere l'inizio della festa, ha dato luogo ad una serie di riunioni tra i terzieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria con l'Ente Corsa all'anello che, dopo una votazione che ha avuto luogo la settimana scorsa, ha deciso che la Corsa inizierà il 24 aprile (domenica di Pasqua) e finirà, come da tradizione, la seconda domenica di maggio, vale a dire l'8. A questo punto è spuntata una petizione fatta girare da alcuni commercianti e firmata da centinaia di cittadini dove viene richiesto al Comune ed all'Ente Corsa di posticipare l'inizio della festa al 28 aprile per poi farla finire la terza domenica di maggio, ossia il 15, come riportava una delle proposte passate al vaglio. I commercianti rispettano la decisione di non far iniziare la festa in concomitanza con il giovedì, il venerdì ed il sabato santo, ma vorrebbero il posticipo perché il fine settimana in meno arrecherebbe dei danni economici al commercio che nei giorni della Corsa presenta i più alti margini di fatturato. La situazione appare molto complicata e nei prossimi giorni, quando verrà consegnata la petizione, si capirà cosa avranno intenzione di fare i vertici cittadini.
"Ascolteremo le istanze dei commercianti - hanno spiegato all'unanimità il sindaco Stefano Bigaroni e l'assessore alla Corsa all'Anello Francesco De Rebotti - ed analizzeremo la situazione molto probabilmente organizzando un incontro con loro, i terzieri e l'Ente Corsa."
Ente Corsa che si trova in difficoltà di fronte alla situazione dal momento che una votazione del consiglio di credenza ha individuato già le date della festa.
"é stata fatta una votazione democratica - ha affermato il responsabile delle pubbliche relazioni dell'Ente Carlo Capotosti - e noi rispettiamo tutto ciò. Ci stiamo muovendo in modo tale da compilare un calendario di eventi (molti già stabiliti) che va dal 24 aprile all'8 maggio e che verrà presentato il 7 febbraio. Se poi il Comune deciderà di rivedere le date, vedremo di modificare le manifestazioni. Ciò che possiamo dire è che ad oggi per noi la festa inizia il giorno di Pasqua e finisce la seconda domenica di maggio, perché così è stato votato dalla maggioranza. Poi si vedrà"
Chiara Rossi
Corriere dell'Umbria Martedì 1° Febbraio 2011

0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Narni e l'Umbria

Trova per argomento

Trova per mese di pubblicazione

Provincia di Terni News

Narni: Ultimi commenti