Ancora qualche giorno poi si alzerà il sipario sulla tredicesima edizione del Black Festival che dal 31 agosto al 3 settembre animerà le vie del centro storico con le inconfondibili note della black music. Il programma, come ogni anno, presenta grandi nomi e personalità a partire da Francesco Cafiso e Danilo Rea, passando per Charlie Wood e Stephanie Bolton, fino ad arrivare a Dee Dee Bridgewater, Mario Biondi e Skin, la cantante del gruppo degli Skunk Anansie che per l'occasione si presenterà in veste di dj.
"Quest'anno - ha spiegato il direttore artistico Silvano Menichelli, parlando dei concerti - il festival è più spostato verso la musica jazz. Questo non vuol dire che abbiamo snaturato il festival, ma che, anzi, abbiamo cercato di presentare al pubblico un altro importante aspetto della musica black. Siamo molto soddisfatti del programma e delle location, perché oltre alla splendida e consueta cornice di piazza dei Priori (dove si esibiranno Dee Dee Bridgewater e Mario Biondi ndr), avremo la possibilità di far godere il pubblico dei bellissimi spazi dell'auditorium di San Domenico, da poco ristrutturato e restituito alla città. Città che sarà 'invasa’ da giovani grazie anche alla sinergia con Narnia Fumetto che avrà luogo nei giorni del festival e che presenterà quella fruibilità di cui andiamo fieri. Per quanto riguarda gli artisti, posso dire che abbiamo messo in piedi un cartellone di eventi di tutto rispetto. Ci sarà Mario Biondi, che non ha bisogno di presentazioni e che appare in questo momento, considerato il successo della prevendita, l'artista più gettonato dei festival. Avremo poi il piacere di ospitare Dee Dee Bridgewater che si presenterà con una 'big band' formata da diciotto musicisti italiani diretti da una 'vecchia conoscenza’ del festival, Marco Tamburini. Dee Dee è una stella di prima grandezza, una voce stupenda, senza dubbio una delle eredi di Billie Holiday. Ad aprire i loro concerti ci saranno Charlie Wood e Stephanie Bolton, due musicisti meno conosciuti ma comunque molto bravi, mentre nei primi due giorni nell'auditorium si esibiranno Francesco Cafiso e Danilo Rea. Il primo, nonostante la sua giovane età (22 anni) è ormai un veterano della musica jazz e la sua presenza ha creato davvero molta curiosità. Il secondo è senza dubbio uno dei pianisti più apprezzati in Europa e farà un grande concerto, un omaggio a Stevie Wonder. Rea ha la grande capacità di mettere insieme la musica di vari artisti, creando una sintesi miracolosa. Suona cose molto personali ed apprezzate, 'rilegge' i musicisti, dandogli spesso ancora più dignità musicale. Insomma, Narni, apprezzata da tutti gli artisti che partecipano al festival per il suo spirito di accoglienza e per il rapporto che instaura con loro, farà da cornice ad un programma di grande livello, strutturato con grande difficoltà."
Difficoltà messe in luce qualche tempo fa anche dal "patron" del Bf Paolo Pecoraro.
"Ogni anno - aveva spiegato il presidente del Bf - diventa sempre più difficile e complicato organizzare eventi, a volte persino un singolo concerto, a causa dei tagli sempre più consistenti alle singole amministrazioni, anche in presenza di progetti qualitativamente validi, dalla sempre più difficile partecipazione dei privati alle prese con problemi talvolta insormontabili e purtroppo dai costi che aumentano di anno in anno anche nel mondo della musica. E tuttavia, come ogni anno, ci impegniamo con entusiasmo in questa attività che ci da molte preoccupazioni ma anche tante soddisfazioni e riconoscimenti e che condividiamo con l'amministrazione di questa città, che ormai sentiamo un po’ anche nostra, cercando di fare un festival come espressione di territorio e andando così oltre la cultura che connota ogni manifestazione artistica. Perché? Per amore della musica certamente, per continuare a contribuire col nostro impegno e la nostra fantasia allo sviluppo del festival, per una sempre più significativa visibilità del territorio, per via di una radicata ostinazione che ci impegna a lavorare e per immaginare, con maggiori ambizioni, a una crescita oltre i confini della città di Narni. Quest'anno abbiamo con noi oltre ad un cast di artisti eccezionali molti altri eventi importanti che riempiranno le piazze e i teatri con le loro manifestazioni. Voglio ricordare il nostro workshop fotografico diretto da Andrea Boccalini, uno dei fotografi di jazz più affermati in ambito nazionale ed internazionale e Narnia Fumetto che ospita nel centro storico di Narni la mostra mercato del fumetto con decine di autori ed editori e che coloreranno la nostra musica durante i concerti nell'auditorium, e poi ancora la mostra sul brigantaggio, una originalità che si terrà al museo. Insomma, il Black Festival non è solo una manifestazione molto promossa dalle istituzioni e dai media ma è un evento partecipato che ha l'obiettivo specifico di diventare uno dei principali festival nazionali, riferimento per gli artisti internazionali che vi partecipano e di creare un indotto turistico rilevante"

Narni Black Festival 2011 Edizione #13

31 agosto/3 settembre 2011

Mercoledì 31 agosto
ore 21,00 - Auditorium San Domenico
Francesco Cafiso 4th

Giovedì 1 settembre
ore 21,00 - Auditorium San Domenico
Danilo Rea Trio

Venerdì 2 settembre
ore 21,00 - Piazza dei Priori
Dee Dee Bridgewater

Sabato 3 settembre
ore 21,00 - Piazza dei Priori
Mario Biondi

Black Night
Sabato 3 settembre
ore 23,00 - tenuta Marchesi Fezia
DjSET
Guest dj Skin

0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Narni e l'Umbria

Trova per argomento

Trova per mese di pubblicazione

Provincia di Terni News

Narni: Ultimi commenti