Domani, venerdì 3 gennaio 2014, l'ultimo dei tre appuntamenti che hanno visto protagonisti i "Narnia Cantores" nel periodo delle festività natalizie.
Saranno infatti di nuovo in concerto a Narni, nella Chiesa della Madonna di Lourdes in Piazza dei Priori alle 17, dove eseguiranno sia canti natalizi medievali che l'Officium Rythmicum Sancti Juvenalis - il loro "cavallo di battaglia" che li sta rendendo portavoci della storia della Città, musicale e non, legata al Santo patrono.
Tali infatti sono apparsi nella prima "trasferta" ufficiale del Coro avvenuta il 29 dicembre in occasione del festival Spello Splendens, dove si sono esibiti con grande successo interpretando appunto la storia del trafugamento delle reliquie di S. Giovenale, narrata in parole e musica - evento riportato anche dal TGr.
Questo particolare repertorio, ad oggi praticamente sconosciuto ai più sino alla riscoperta, allo studio ed alle nuove trascrizioni eseguite da parte del m° Simone Sorini, fondatore e direttore dei Narnia Cantores, ha suscitato un grande interesse ed un notevole apprezzamento da parte del numeroso pubblico presente nella Chiesa di S. Andrea a Spello, che ha potuto per la prima volta scoprire ed ascoltare la storia di un così grave fatto, da molto tempo dimenticato, ma realmente avvenuto a Narni secoli fa - un fatto che potrebbe aver modificato il corso della storia di Narni, forse diminuendo l'importanza di un luogo sino ad allora visitato da folle di fedeli che venivano in pellegrinaggio per rendere omaggio e chiedere grazie al Santo dispensatore di miracoli; è plausibile immaginare che se il trafugamento non fosse avvenuto, e le spoglie di S. Giovenale fossero ancora al loro posto, i pellegrinaggi magari sarebbero continuati sino ad oggi, come ancora avviene ad esempio ad Assisi, rendendo anche Narni un importante centro della Cristianità.

I Narnia Cantores sono quindi a buon titolo considerabili ambasciatori e promotori dell'antica e della moderna Narnia: non è certo fatto comune che un Coro polifonico acquisisca una veste così rappresentativa della propria città, incentrando i propri repertori su musiche relative al periodo storico più significativo della sua storia - ovvero il medioevo, il cui repertorio è raramente eseguito da cori - nonchè di interesse locale.
Tale peculiarità ha tra l'altro consentito di dare anche vita a "Incanto al Museo", un evento particolare, tenutosi il 28 dicembre al Museo Eroli, ove è stato possibile visitare le varie sale sia ad occhi aperti che chiusi: il percorso museale è stato infatti accompagnato da musiche contestuali all'epoca dei reperti esposti, eseguite nel corso di una visita dall'atmosfera molto suggestiva, conclusa in bellezza con l'esibizione finale di tutto il gruppo dei Narnia Cantores nella grande Sala del camino.

L'idea della fondazione del nuovo Coro Municipale, istituzione assente a Narni sino allo scorso anno, è nata grazie all'iniziativa del m° Simone Sorini e dell'Associazione Culturale LaPoliedrica di Narni della quale egli fa parte; tale attività è sino ad oggi proseguita e cresciuta grazie all'impegno dell'Associazione e di quello personale del Maestro, che ha messo a disposizione la propria esperienza con l'intento di insegnare e diffondere la Musica Antica, della quale egli è un noto ed apprezzato interprete a livello internazionale.
Tale attività di insegnamento e di divulgazione, che oltre ad aver creato una nuova realtà di coesione sociale molto importante ha portato una grande crescita musicale del gruppo formatosi, è stata sinora svolta dal m° Sorini a titolo assolutamente gratuito; ultimamente inoltre l'Associazione ha anche sostenuto costi per l'acquisizione di strumenti musicali attinenti da poter utilizzare con il Coro per consentire un'ulteriore evoluzione dello stesso - sono stati infatti acquistati un tamburo medievale (ed un altro è in preparazione), una symphonia ed una ghironda, oltre a varie piccole percussioni.
Gli unici sostenitori dei "Narnia Cantores" sono al momento l'Ente Corsa all'Anello, che dallo scorso anno consente un concerto annuale, ed il Comune di Narni, che pone in essere il suo patrocinio concedendo gratuitamente al Coro l'utilizzo della sala bar dotata di pianoforte del Teatro Comunale, per le prove settimanali del gruppo; ma visto l'impegno che tale attività comporta, i Narnia Cantores hanno oramai bisogno di un segnale concreto da parte della città, delle sue istituzioni, degli enti privati e pubblici, nonchè della comunità, in modo tale da poter proseguire, come orgogliosi portavoci della storia e della musica di Narni, il loro particolare cammino nella musica medievale.
Per informazioni: narniacantores@lapoliedrica.it - Tel. 335 8700852


Venerdì 3 Gennaio 2014

0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Narni e l'Umbria

Trova per argomento

Trova per mese di pubblicazione

Provincia di Terni News

Narni: Ultimi commenti