“Ho letto con estremo interesse la volontà del nuovo ministro dell’istruzione Gelmini di riproporre all’interno delle scuole elementari e medie l’uso del grembiule”.
Le motivazioni sarebbero le stesse che più di una volta lo scrivente ha evidenziato all’amministrazione comunale, mediante interpellanze e mozioni, proponendo la medesima questione, “senza però che da parte degli assessori al ramo venisse presa nella minima considerazione”.
A parlarne, alla luce dell’ipotesi del governo, è Adiberto Favilli, del direttivo provinciale socialista ed ex consigliere a Narni.
“Se la modifica andrà in porto, come spero - dice - finalmente all’interno delle classi tutti saranno messi sullo stesso piano, evitando la corsa agli abiti griffati che può creare disagio ai meno abbienti.
C’è voluto un ministro di un governo di centrodestra per potare avanti una riforma certamente di proprietà della sinistra. E poi - aggiunge Favilli - mi rivolgo ai parroci: perché non adottare un saio uguale per tutti durante le comunioni e le cresime, facendo sì che, anche in quei casi, tutte le famiglie vengano poste allo stesso livello?”

0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Narni e l'Umbria

Trova per argomento

Trova per mese di pubblicazione

Provincia di Terni News

Narni: Ultimi commenti