É arrivato il grande momento: stasera alle 21 le tubicine si affacceranno dal palazzo comunale e annunceranno l'inizio del grande corteo storico che si snoderà per tutte le vie e piazze del centro storico.
Il corteo, che ripropone la processione in onore di San Giovenale del 1371, è forse il momento più suggestivo della festa e calamita l'attenzione dei turisti che rimangono ammaliati e dei contradaioli che invece si lasciano andare a 'pettegolezzi' e commenti soprattutto sulle dame che seguono la scia della festa per molti giorni.
Quest'anno la crisi economica che ha investito anche i terzieri non ha permesso il rifacimento ed il rinnovamento di molti abiti, ma di certo le sorprese non mancheranno ed i settecento figuranti faranno catapultare il pubblico in una vera processione medievale.
Mezule presenterà tre vestiti trecenteschi nuovi di zecca: un uomo del consiglio, una corporazione ed il priore.
"Il nostro corteo - ha spiegato la responsabile Serenella De Arcangelis che insieme ad Elisa Forzati gestisce il settore sartoria - sarà come sempre sobrio ed elegante.
Avremo però una grande sorpresa a cavallo che lascerà tutti a bocca aperta."
La dama degli anelli sarà Elena Longhi, storica prima dama mezulana che lo scorso anno non aveva sfilato e che torna più bella e maestosa che mai avvolta nel velluto nero del vestito e con il viso incorniciato dall'inconfondibile monacale bianco.
Anche Fraporta ha avuto la possibilità di rinnovare pochi abiti, ma le sorprese di certo non mancheranno nel corteo rossoblù che ogni anno presenta novità avvolte nel mistero che vengono svelate solo la sera del corteo storico.
"i rinnovamenti - hanno spiegato i responsabili Simona Casarotta e Giuseppe Ratini - riguardano il gruppo del capo priore ma non possiamo dire altro.
Per il resto ci saranno molte sorprese."
Ed una delle sorprese riguarda proprio la dama degli anelli, ruolo ricoperto per anni con fierezza e grande spirito di appartenenza al vessillo rossoblù dalla splendida Giusi Sottili, considerata la storica prima dama fraportana.
Giusi ha deciso quest'anno di non sfilare chiudendo la sua 'carrierà lo scorso anno con il quarantennale e lasciando spazio con un gesto di generosità alle nuove leve del terziere.
Questo fatto forse costituisce la novità più infuocata e sui nomi della sua sostituta c'è un toto scommesse che solo stasera verrà svelato.
Chi sarà la nuova dama degli anelli di Fraporta? Sarà all'altezza della dama che finora ha portato l'anello diventando il simbolo dei rossoblù? Ai posteri l'ardua sentenza.
Santa Maria, dopo due anni di grandi rinnovamenti che hanno visto sfilare i nuovi vestiti del gruppo degli anelli e dei cavalieri, quest'anno si dedicherà ad un'altra parte del corteo.
"Abbiamo rinnovato - ha spiegato Isabella Cola che insieme a Pamela Raspi gestisce il settore del corteo - l'abito del portabandiera e dei suoi custodi.
Per il resto rimarrà tutto invariato."
La dama degli anelli aracioviola come sempre sarà la bella Sara Cipiccia che da anni con eleganza e leggiadria reca in corteo il cuscino con gli anelli del suo terziere.
Con lei, nel gruppo degli anelli ci saranno Francesca Dominici, Beatrice Posati e Federica Burchi. Insomma, non resta che attendere stasera per vedere la città tuffarsi nel magico mondo medievale tra fiaccole, orpelli, abiti, note e colori.
Lasciando spazio a commenti e curiosità.

0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Narni e l'Umbria

Trova per argomento

Trova per mese di pubblicazione

Provincia di Terni News

Narni: Ultimi commenti