Entro poche settimane il bando ed entro l'anno in corso l'avvio della nuova gestione. La corsa per assegnare a qualcuno la gestione della Rocca di Narni è partita. In Comune si stanno definendo gli ultimi aspetti del bando che dovrà ricercare, su tutto il territorio nazionale, il soggetto più idoneo, in grado di gestire l'antico castello narnese.Il Comune ha fretta, non solo perché la Rocca è praticamente inutilizzata da anni e quindi si deteriora ogni giorno che passa, ma soprattutto perché la giunta vuol chiudere la partita prima della fine del suo mandato.
Una volontà comprensibile, visto che tra i tanti "sospesi" che erano sul tavolo negli ultimi anni, quello dell'affidamento della Rocca è forse il più "indigesto" per gli amministratori narnesi. Consegnare alla città, dopo il castello di San Girolamo, Palazzo Eroli e quello comunale e San Domenico, anche una rocca finalmente viva, equivarrebbe a lasciare un ottimo ricordo di questo esecutivo alla gente.
Dunque, ricapitolando: nel giro di qualche settimana verrà pubblicato il bando nazionale attraverso il quale si cercheranno imprenditori interessati a gestire il prezioso immobile, poi se tutto andrà secondo i piani degli amministratori, verranno accelerati al massimo i tempi burocratici per fare in modo che il nuovo gestore possa insediarsi prima possibile.Sulla destinazione d'uso del castello è tutto chiaro: esso dovrà diventare un polo di attrazione per la gente comune e le famiglie e quindi tutte le iniziative che possono in qualche modo attrarre folle di turisti saranno possibili, sebbene nel bando verranno inseriti delle linee guida e degli indirizzi entro i quali dovranno svolgersi le varie attività.
Si parla di parco tematico e ludico al tempo stesso, legato magari al progetto Narnia, che in questo senso potrebbe essere rispolverato, ma anche al mondo medioevale al quale la città, tramite la Corsa all'anello, è profondamente legata.Percorsi, installazioni, mostre, fiere e congressi, insomma una serie piuttosto vasta di manifestazioni che potranno trasformare la rocca narnese in un contenitore pieno di sorprese. La ricerca del nuovo gestore verrà eseguita con grande attenzione, per evitare che si ripetano le amare esperienze vissute anni addietro dall' amministrazione comunale che si era lasciata irretire da personaggi che si sono poi rivelati un bluff. Stavolta sembra essere il momento buono per ripartire con nuove idee e affidandosi a progetti meno mirabolanti di quelli inseguiti in passato.A sinistra il castello della Rocca di Narni, nel tondo la copertina delle "Cronache di Narnia"
Mauro Pacelli
Il Giornale dell'Umbria Lunedì 21 Marzo 2011

0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Narni e l'Umbria

Trova per argomento

Trova per mese di pubblicazione

Provincia di Terni News

Narni: Ultimi commenti